Skip to content

Apple - Nessun dispositivo avviabile USB 2.0 MacBook Pro metà 2014

Abbiamo le migliori informazioni che abbiamo trovato online. Vogliamo che tu lo trovi molto utile e se vuoi contribuire con qualcosa che può aiutarci a crescere, fallo liberamente.

Soluzione:

Installazione di Windows 7 o 10 Pro 64 bit senza DVD o unità flash

Se state cercando di installare Windows 7 su un Mac dal 2012 al 2014, dovreste leggere la mia risposta a questa domanda.

Un ringraziamento speciale all'utente Rafa, che è stato in grado di correggere questa procedura in modo che ora funzioni con Windows 10.

Presumo che il computer sia configurato come richiesto dall'Assistente Boot Camp. (In altre parole, installerete Windows nella quarta partizione del disco 0). Inoltre, il firmware è aggiornato e avete scaricato il "Boot Camp Support Software" corretto per il vostro modello di computer Mac. Prima di iniziare, rimuovere tutti i DVD e i dispositivi esterni dal Mac.

Nota: alcuni dei passaggi, che non riguardano VirtualBox hanno immagini catturate da una finestra di VirtualBox. Questo è stato fatto quando era il modo più semplice per creare un'illustrazione. Avrei potuto ritagliare le immagini, ma ho scelto di non farlo.

(Suggerimento: per una visione migliore, fare clic su un'immagine o aprirla in una nuova finestra).

  1. Creare una partizione formattata MS-DOS (FAT) sull'unità interna del Mac.
    Mac. Qui verrà installato Windows 7. È possibile utilizzare l'Assistente
    Assistente Bootcamp, Utility Disco o i comandi (distutil, gpt
    e/o fdisk) inseriti in una finestra del Terminale. Altri strumenti di terze parti
    strumenti di terze parti, come gdiskpossono essere utilizzati. Assegnare a questa partizione il nome "BOOTCAMP".
    questa partizione il nome "BOOTCAMP". Al termine, chiudere tutte le
    applicazioni.

    Questa procedura richiede che la partizione "BOOTCAMP" sia la quarta partizione dell'unità interna del Mac (disco0). Se si utilizza l'Utilità disco
    Utility Disco da OS X 10.7 o più recente e il Mac ha la configurazione predefinita dell'unità
    configurazione predefinita dell'unità, la nuova partizione "BOOTCAMP" dovrebbe essere
    creata automaticamente come quarta partizione. Tuttavia, se si utilizza APFS e la configurazione predefinita dell'unità, la nuova partizione "BOOTCAMP" verrà creata automaticamente come terza partizione.
    creata automaticamente come terza partizione.

  2. Assicurarsi che l'unità utilizzi lo schema di partizionamento ibrido GPT/MBR. Vedere la mia risposta alla domanda "Come convertire un'unità dal formato GPT al formato ibrido GPT/MBR quando si utilizza High Sierra (macOS 10.13.2)" per una procedura che consente di eseguire questa operazione.

    L'utente Semi ha notato che Boot Camp Assistant (BCA) partiziona correttamente l'unità in formato ibrido GPT/MBR. Pertanto, è possibile utilizzare BCA per partizionare l'unità e poi utilizzare l'unità flash per installare Windows.

  3. Scaricare e installare una copia gratuita di VirtualBox. Io ho usato
    VirtualBox 5.0.14 r105127, Copyright © 2016.

  4. Eseguire le seguenti operazioni per trasferire il "Software di supporto Boot Camp" su una
    partizione compatibile con VirtualBox. Creare una cartella denominata
    "VirtualBox" nella cartella Documenti. Aprire Utility Disco e
    dalla barra dei menu selezionare File->Nuovo->Immagine disco vuota. Creare
    questa immagine nella cartella "VirtualBox" utilizzando i seguenti parametri.
    parametri.

    1

    Utilizzando l'applicazione Finder, copiare il "Software di supporto per Boot Camp"
    in questa nuova partizione. Al termine, la nuova partizione dovrebbe apparire
    nel Finder come mostrato di seguito. (Per i lettori con Mac più vecchi, potrebbe essere presente solo la cartella "BootCamp".
    avere solo la cartella "BootCamp").

    2

  5. Questo passaggio creerà il file necessario a VirtualBox per accedere alla partizione contenente il
    partizione contenente il "Boot Camp Support Software". In una finestra dell'applicazione Terminal
    inserire i seguenti comandi.

    Nota: si presume che si stia utilizzando la Bourne-Again Shell (bash) predefinita.

    cd  ~/documents/virtualbox
    open  bcss.dmg
    DISK1=$(mount|awk  -F  s1  '/BCSS/{print$1}')
    diskutil  unmountDisk  $DISK1
    vboxmanage  internalcommands  createrawvmdk  -filename  "$PWD/bcss.vmdk"  -rawdisk  $DISK1
    

    Il risultato dovrebbe essere la creazione del file bcss.vmdk nella cartella
    cartella "VirtualBox". In seguito, si selezionerà questo file per dare ad una
    macchina virtuale l'accesso a questa partizione.

    Nota: a questo punto, sarebbe più semplice copiare i comandi da questo documento e incollarli nella finestra dell'applicazione Terminal.
    dell'applicazione Terminal.

  6. Questo passo creerà i file necessari a VirtualBox per accedere alla partizione fisica in cui installare Windows.
    partizione fisica dove verrà installato Windows. In una finestra dell'applicazione
    inserire i seguenti comandi.

    cd  ~/documents/virtualbox
    DISK0=/dev/disk0
    PARTITION=4
    PARTID="$DISK0"s"$PARTITION"
    diskutil  unmount  $PARTID 
    sudo  chmod  go+rw  $PARTID
    sudo  vboxmanage  internalcommands  createrawvmdk  -filename  "$PWD/bootcamp.vmdk"  -rawdisk  $DISK0  -partitions  $PARTITION
    sudo  chown  $USER  bootcamp*.vmdk
    

    Nota: L'accesso concesso dal comando chmod durerà solo
    fino al riavvio di OS X.

    Il risultato dovrebbe essere la creazione dei file bootcamp.vmdk e
    bootcamp-pt.vmdk nella cartella "VirtualBox". In seguito, si
    selezionare il file bootcamp.vmdk per consentire a una macchina virtuale di accedere alla
    alla partizione fisica.

    Nota: OS X preferisce il montaggio automatico dei file system. Questo può essere disabilitato per una particolare partizione creando o modificando il parametro /etc/fstab
    . Invece di utilizzare il file /etc/fstab l'utente deve immettere ripetutamente i seguenti comandi.
    di immettere ripetutamente i seguenti comandi.

    diskutil  unmount  $PARTID;diskutil  unmountDisk  $DISK1
    

    Questi comandi smontano la partizione fisica "BOOTCAMP" e il file immagine del disco bcss.dmg contenente la partizione "BCSS".

  7. Configurare la macchina virtuale. Aprire l'applicazione VirtualBox e
    fare clic sull'icona sopra l'etichetta Nuovo. Inserire o selezionare i valori indicati
    di seguito, quindi fare clic sul pulsante "Continua".

    2000

    Utilizzare le impostazioni predefinite, tranne che per il disco rigido. Scegliere il pulsante "Usa
    un file di disco rigido virtuale esistente". Passare alla cartella
    cartella "VirtualBox". Evidenziare il file bootcamp.vmdk . Prima di
    fare clic sul pulsante "Apri", inserire i seguenti comandi nella stessa finestra dell'applicazione
    applicazione Terminale.

    diskutil  unmount  $PARTID;diskutil  unmountDisk  $DISK1
    

    Aprire il file bootcamp.vmdk . La finestra dovrebbe apparire simile a
    a quella mostrata di seguito.

    2001

    Fare clic sul pulsante "Crea".

    Dopo essere tornati alla finestra dell'applicazione VirtualBox "Oracle VM
    VirtualBox Manager", fare clic sull'icona sopra l'etichetta "Impostazioni".
    "Impostazioni". Quindi, fare clic sull'icona sopra l'etichetta "Storage".
    Nella "Struttura di archiviazione", "Controller: SATA" dovrebbe essere evidenziato.
    Fare clic con il tasto destro del mouse su quest'area evidenziata e selezionare "Aggiungi disco rigido".
    Scegliere il pulsante "Usa un file di disco rigido virtuale esistente".
    Passare alla cartella "VirtualBox". Evidenziare il campo bcss.vmdk
    . Prima di fare clic sul pulsante "Apri", immettere i seguenti comandi
    comandi nella stessa finestra dell'applicazione Terminale.

    diskutil  unmount  $PARTID;diskutil  unmountDisk  $DISK1
    

    Aprire il file bcss.vmdk . Selezionare quindi l'opzione "Usa la cache I/O dell'host".
    l'opzione "Usa Host I/O Cache".
    La finestra dovrebbe apparire simile a quella mostrata di seguito.

    2002

    Evidenziare il CD/DVD vuoto e selezionare "Choose Virtual Optical Disk
    File..." per allegare il file iso di Windows 7. (Suggerimento: cercare le icone
    icone CD/DVD)

    2003

    Fare clic su OK per chiudere la finestra. La finestra "Oracle VM VirtualBox Manager"
    dovrebbe apparire simile a quella mostrata di seguito.

    2004

  8. In questo passaggio, si copieranno i file necessari nella partizione fisica, in modo da poter riavviare il Mac e installare Windows.
    partizione fisica, in modo da poter riavviare il Mac e installare Windows.
    Immettere i seguenti comandi nella stessa finestra dell'applicazione Terminale.
    nella stessa finestra dell'applicazione Terminale.

    diskutil  unmount  $PARTID;diskutil  unmountDisk  $DISK1
    

    Quindi, fare clic sull'icona sopra l'etichetta "Start" per avviare il sistema dal file iso di Windows 7.
    Windows 7. Premere la barra spaziatrice, se viene richiesto di "Premere un tasto qualsiasi
    per avviare da CD o DVD".

    Nota: il puntatore del mouse deve trovarsi sopra la finestra della macchina virtuale prima di premere la barra spaziatrice.

    Quando appare la schermata seguente, fare clic sul pulsante "Avanti".

    100

    Quando appare la schermata sottostante, selezionare "Ripara il computer".

    101

    Con il pulsante "Usa strumenti di ripristino che possono aiutare a risolvere i problemi di avvio di Windows" selezionato, fare clic sul pulsante Avanti.
    di avvio di Windows", fare clic sul pulsante Avanti.

    102

    Selezionare l'opzione "Prompt dei comandi".

    103

    Assicurare le lettere delle unità C fino a F non siano assegnate di default a un volume
    a un volume immettendo i seguenti comandi.

    mountvol  c:  /d  >nul
    mountvol  d:  /d  >nul
    mountvol  e:  /d  >nul
    mountvol  f:  /d  >nul
    

    Immettere i seguenti comandi per determinare un elenco dei volumi correnti.

    diskpart
    list  volume
    

    L'immagine seguente mostra i volumi presenti sul mio Mac. È possibile che si ottengano
    risultati diversi.

    9000

    Inserite i seguenti comandi per assegnare le lettere delle unità D, C
    e E al volume del CD-ROM e ai volumi etichettati "BOOTCAMP" e
    "BCSS", rispettivamente. Nell'immagine sopra riportata, si tratta dei volumi 0,
    3 e 4. Se gli indici dei vostri volumi sono diversi, fate le opportune
    sostituzioni. Inoltre, formattate NTFS il volume "BOOTCAMP".

    select  volume  3
    assign  letter=c
    format  quick  fs=ntfs  label=BOOTCAMP
    select  volume  0
    assign  letter=d
    select  volume  4
    assign  letter=e
    list  volume
    exit
    

    Al termine, le lettere del volume dovrebbero apparire simili a quelle mostrate di seguito.
    mostrato di seguito.

    9001

    Quindi, immettere i comandi indicati di seguito. Il bootsect scrive
    codice di avvio in un Volume Boot Record (VBR) di una partizione e nel Master Boot Record (MBR) dell'unità corrispondente.
    Boot Record (MBR) dell'unità corrispondente.

    bootsect  /nt60  c:  /mbr
    bootsect  /nt60  e:  /mbr
    

    La sequenza successiva di comandi crea un file Virtual Hard Disk (VHD).
    (VHD). Il VHD rappresenta un'unità flash virtuale dalla quale Windows
    verrà installato sulla partizione fisica "BOOTCAMP".

    Nota: se si sta installando Windows 10, il parametro fs=fat32, nel campo format mostrato di seguito, deve essere sostituito
    con fs=ntfs.

    diskpart
    create  vdisk  file=c:flashdrive.vhd  maximum=8000  type=fixed 
    attach  vdisk
    create  partition  primary
    format  quick  fs=fat32  label=FLASHDRIVE
    assign  letter=f
    exit
    

    Infine, copiare i file iso del programma di installazione di Windows e "Boot Camp Support
    di Windows e il "Boot Camp Support Software" prima nel VHD e poi direttamente nella partizione fisica dove
    partizione fisica in cui verrà installato Windows. Uscire dalla finestra del Prompt dei comandi
    di comando una volta terminato.

    xcopy  d:*  f:  /s  /h
    xcopy  e:*  f:  /s  /y
    xcopy  f:*  c:  /s  /h
    exit
    

    Nota: I file sourcesboot.wim e sourcesinstall.wim richiedono molto tempo per essere copiati. Le dimensioni dei file sono rispettivamente 168 MB e 2,95 GB,
    rispettivamente.

    Selezionare il pulsante "Arresta" per arrestare la macchina virtuale. Chiudere
    l'applicazione VirtualBox.

  9. Questo passaggio comporta la configurazione del Master Boot Record (MBR) dell'unità interna fisica.
    unità fisica interna. L'MBR è memorizzato nei primi 512 byte dell'unità.
    di questa unità. Questo spazio è condiviso dal codice di avvio e dalla tabella di partizione MBR.
    tabella.

    Questo passaggio non può essere eseguito in OS X 10.11 (El Capitan) con System Integrity Protection (SIP) attivato. (Questa è l'impostazione
    impostazione predefinita). Se si utilizza OS X 10.11, è necessario disattivare SIP,
    completare questo passaggio, quindi ripristinare SIP. Vedere il link: Come si disattiva System Integrity Protection (SIP)
    come disabilitare System Integrity Protection (SIP), ovvero "senza root", su OS X 10.11, El Capitan?
    10.11, El Capitan?

    In una finestra dell'applicazione Terminale, inserite i seguenti comandi. Il
    primo fdisk segnala la partizione "BOOTCAMP" come partizione attiva.
    partizione attiva. Il secondo comando fdisk cambia l'id della partizione "BOOTCAMP"
    a 7. Il comando finale fdisk copia il codice di avvio
    dal MBR del disco contenente la partizione "Boot Camp Support Software" al MBR del disco fisico contenente la partizione "BOOTCAMP".
    all'MBR del disco fisico contenente la partizione "BOOTCAMP".
    ...".

    cd  ~/documents/virtualbox
    DISK0=/dev/disk0
    PARTITION=4
    PARTID="$DISK0"s"$PARTITION"
    open  bcss.dmg
    DISK1=$(mount|awk  -F  s1  '/BCSS/{print$1}')
    INPUT=$(printf  "f  $PARTITIONnqny")
    sudo  fdisk  -e  $DISK0  <<<"$INPUT"  &>/dev/null
    INPUT=$(printf  "s  $PARTITIONn7nqny")
    sudo  fdisk  -e  $DISK0  <<<"$INPUT"  &>/dev/null
    sudo  fdisk  -u  -y  -f  $DISK1  $DISK0
    diskutil  mount  $PARTID
    

    Nota: Per visualizzare il valore della variabile INPUT, utilizzare il comando echo "$INPUT".

  10. Questo è il passo in cui si installa Windows nella partizione "BOOTCAMP".
    nella partizione "BOOTCAMP". Riavviate il Mac e tenete premuto il tasto opzione/alt
    . Selezionare l'icona di Windows per eseguire l'avvio dalla partizione "BOOTCAMP".
    Aprire una finestra del Prompt dei comandi, navigando tra i display come
    come si è fatto al punto 7. Immettere i comandi seguenti per collegare la partizione
    partizione "FLASHDRIVE" memorizzata nel file Virtual Hard Disk (VHD).

    diskpart
    select  vdisk  file=c:flashdrive.vhd
    attach  vdisk  readonly
    list  volume
    exit
    

    Sul mio Mac, l'output del comando list volume mostra E è
    è la lettera di unità assegnata alla partizione "FLASHDRIVE". Se la lettera dell'unità
    lettera dell'unità è diversa, sostituitela correttamente quando
    inserire la lettera e:setup dato alla fine di questo passo. Successivamente,
    rimuovere tutti i file, tranne uno, dalla partizione "BOOTCAMP".

    rmdir  /s  /q  c:
    

    Se il comando precedente viene eseguito correttamente, si dovrebbe ottenere il messaggio di errore: "c:flashdrive.vhd - Il processo non può accedere al file perché è utilizzato da un altro processo.
    perché è utilizzato da un altro processo".

    Avviare l'installazione di Windows 7 immettendo il comando riportato di seguito.
    Selezionare "BOOTCAMP" come partizione di installazione.

    e:setup
    

    I file di installazione sono memorizzati nella partizione "FLASHDRIVE".
    Poiché questa partizione è memorizzata come file VHD nella partizione "BOOTCAMP".
    non tentare di riformattare la partizione "BOOTCAMP". Si
    rimuovere questi file di installazione in una fase successiva. Quando il Mac
    riavvio del Mac, verrà avviato OS X. Questo è prevedibile. Da "Preferenze di sistema" selezionate Windows come disco di avvio e riavviate.
    "Preferenze di sistema" selezionate Windows come disco di avvio e riavviate il Mac.
    il Mac. L'installazione di Windows continuerà.

  11. Una volta terminata l'installazione di Windows, è possibile applicare il "Software di supporto Boot Camp".
    può essere applicato. Per accedere a questo software, il tasto c:flashdrive.vhd
    contenente la partizione "FLASHDRIVE".
    Fare clic sul pulsante "Start", digitare diskmgmt.msc e premere il tasto
    ritorno . Una volta in Gestione disco, fare clic su Azione
    nella barra dei menu e selezionare Allega VHD. Selezionare la posizione del file
    e selezionare "Sola lettura" per impedire la scrittura del file VHD. Dopo aver
    OK, l'unità verrà visualizzata in Gestione disco con un'icona blu.
    blu. Chiudere Gestione disco.

    Nella finestra popup di AutoPlay, selezionare "Apri cartella per visualizzare i file".
    (Se non viene visualizzata alcuna finestra a comparsa, utilizzare Esplora risorse per aprire l'unità
    contrassegnata come "FLASHDRIVE"). Il setup.exe si trova nella cartella
    cartella "BootCamp". Eseguire questa applicazione per installare il
    "Boot Camp Support Software". Il file VHD si staccherà al riavvio del
    riavvio del computer.

  12. Infine, rimuovere le cartelle e i file del DVD e del "Boot Camp Support Software".
    file. Questo può essere fatto trascinando il file
    c:flashdrive.vhd nel Cestino. Se viene visualizzato un messaggio di errore
    messaggio di errore sul file aperto, riavviare il computer e riprovare.
    di nuovo.

Pulire

La cartella "Virtual Box" può essere eliminata. Probabilmente sarà necessario espellere prima la partizione "BCSS".

È possibile eliminare la macchina virtuale "BootCamp". Questa operazione può essere eseguita dall'applicazione VirtualBox. Se VirtualBox non rimuove tutti i file, è possibile rimuoverli manualmente. Cercare nella cartella ~/"VirtualBox VMs" .

È possibile eliminare il file iso di Windows 7.

È possibile rimuovere l'applicazione VirtualBox, ma dato che occupa così poco spazio, non mi preoccuperei.

valutazioni e recensioni



Utilizzate il nostro motore di ricerca

Ricerca
Generic filters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.