Skip to content

Perché 2 * (i * i) è più veloce di 2 * i * i in Java?

È importante comprendere correttamente il codice prima di adattarlo al tuo lavoro e se vuoi contribuire con qualcosa puoi lasciarlo nei commenti.

Soluzione:

C'è una leggera differenza nell'ordinamento del bytecode.

2 * (i * i):

     iconst_2
     iload0
     iload0
     imul
     imul
     iadd

contro 2 * i * i:

     iconst_2
     iload0
     imul
     iload0
     imul
     iadd

A prima vista non dovrebbe esserci alcuna differenza.ce; se non altro la seconda versione è più ottimale perché utilizza uno slot in meno.

Dobbiamo quindi scavare più a fondo nel livello inferiore (JIT).1.

Ricordiamo che JIT tende a srotolare i piccoli loop in modo molto aggressivo. Si osserva infatti uno srotolamento 16x per il ciclo 2 * (i * i) :

030   B2: # B2 B3 <- B1 B2  Loop: B2-B2 inner main of N18 Freq: 1e+006
030     addl    R11, RBP    # int
033     movl    RBP, R13    # spill
036     addl    RBP, #14    # int
039     imull   RBP, RBP    # int
03c     movl    R9, R13 # spill
03f     addl    R9, #13 # int
043     imull   R9, R9  # int
047     sall    RBP, #1
049     sall    R9, #1
04c     movl    R8, R13 # spill
04f     addl    R8, #15 # int
053     movl    R10, R8 # spill
056     movdl   XMM1, R8    # spill
05b     imull   R10, R8 # int
05f     movl    R8, R13 # spill
062     addl    R8, #12 # int
066     imull   R8, R8  # int
06a     sall    R10, #1
06d     movl    [rsp + #32], R10    # spill
072     sall    R8, #1
075     movl    RBX, R13    # spill
078     addl    RBX, #11    # int
07b     imull   RBX, RBX    # int
07e     movl    RCX, R13    # spill
081     addl    RCX, #10    # int
084     imull   RCX, RCX    # int
087     sall    RBX, #1
089     sall    RCX, #1
08b     movl    RDX, R13    # spill
08e     addl    RDX, #8 # int
091     imull   RDX, RDX    # int
094     movl    RDI, R13    # spill
097     addl    RDI, #7 # int
09a     imull   RDI, RDI    # int
09d     sall    RDX, #1
09f     sall    RDI, #1
0a1     movl    RAX, R13    # spill
0a4     addl    RAX, #6 # int
0a7     imull   RAX, RAX    # int
0aa     movl    RSI, R13    # spill
0ad     addl    RSI, #4 # int
0b0     imull   RSI, RSI    # int
0b3     sall    RAX, #1
0b5     sall    RSI, #1
0b7     movl    R10, R13    # spill
0ba     addl    R10, #2 # int
0be     imull   R10, R10    # int
0c2     movl    R14, R13    # spill
0c5     incl    R14 # int
0c8     imull   R14, R14    # int
0cc     sall    R10, #1
0cf     sall    R14, #1
0d2     addl    R14, R11    # int
0d5     addl    R14, R10    # int
0d8     movl    R10, R13    # spill
0db     addl    R10, #3 # int
0df     imull   R10, R10    # int
0e3     movl    R11, R13    # spill
0e6     addl    R11, #5 # int
0ea     imull   R11, R11    # int
0ee     sall    R10, #1
0f1     addl    R10, R14    # int
0f4     addl    R10, RSI    # int
0f7     sall    R11, #1
0fa     addl    R11, R10    # int
0fd     addl    R11, RAX    # int
100     addl    R11, RDI    # int
103     addl    R11, RDX    # int
106     movl    R10, R13    # spill
109     addl    R10, #9 # int
10d     imull   R10, R10    # int
111     sall    R10, #1
114     addl    R10, R11    # int
117     addl    R10, RCX    # int
11a     addl    R10, RBX    # int
11d     addl    R10, R8 # int
120     addl    R9, R10 # int
123     addl    RBP, R9 # int
126     addl    RBP, [RSP + #32 (32-bit)]   # int
12a     addl    R13, #16    # int
12e     movl    R11, R13    # spill
131     imull   R11, R13    # int
135     sall    R11, #1
138     cmpl    R13, #999999985
13f     jl     B2   # loop end  P=1.000000 C=6554623.000000

Vediamo che c'è un registro che viene "riversato" sullo stack.

E per il caso 2 * i * i versione:

05a   B3: # B2 B4 <- B1 B2  Loop: B3-B2 inner main of N18 Freq: 1e+006
05a     addl    RBX, R11    # int
05d     movl    [rsp + #32], RBX    # spill
061     movl    R11, R8 # spill
064     addl    R11, #15    # int
068     movl    [rsp + #36], R11    # spill
06d     movl    R11, R8 # spill
070     addl    R11, #14    # int
074     movl    R10, R9 # spill
077     addl    R10, #16    # int
07b     movdl   XMM2, R10   # spill
080     movl    RCX, R9 # spill
083     addl    RCX, #14    # int
086     movdl   XMM1, RCX   # spill
08a     movl    R10, R9 # spill
08d     addl    R10, #12    # int
091     movdl   XMM4, R10   # spill
096     movl    RCX, R9 # spill
099     addl    RCX, #10    # int
09c     movdl   XMM6, RCX   # spill
0a0     movl    RBX, R9 # spill
0a3     addl    RBX, #8 # int
0a6     movl    RCX, R9 # spill
0a9     addl    RCX, #6 # int
0ac     movl    RDX, R9 # spill
0af     addl    RDX, #4 # int
0b2     addl    R9, #2  # int
0b6     movl    R10, R14    # spill
0b9     addl    R10, #22    # int
0bd     movdl   XMM3, R10   # spill
0c2     movl    RDI, R14    # spill
0c5     addl    RDI, #20    # int
0c8     movl    RAX, R14    # spill
0cb     addl    RAX, #32    # int
0ce     movl    RSI, R14    # spill
0d1     addl    RSI, #18    # int
0d4     movl    R13, R14    # spill
0d7     addl    R13, #24    # int
0db     movl    R10, R14    # spill
0de     addl    R10, #26    # int
0e2     movl    [rsp + #40], R10    # spill
0e7     movl    RBP, R14    # spill
0ea     addl    RBP, #28    # int
0ed     imull   RBP, R11    # int
0f1     addl    R14, #30    # int
0f5     imull   R14, [RSP + #36 (32-bit)]   # int
0fb     movl    R10, R8 # spill
0fe     addl    R10, #11    # int
102     movdl   R11, XMM3   # spill
107     imull   R11, R10    # int
10b     movl    [rsp + #44], R11    # spill
110     movl    R10, R8 # spill
113     addl    R10, #10    # int
117     imull   RDI, R10    # int
11b     movl    R11, R8 # spill
11e     addl    R11, #8 # int
122     movdl   R10, XMM2   # spill
127     imull   R10, R11    # int
12b     movl    [rsp + #48], R10    # spill
130     movl    R10, R8 # spill
133     addl    R10, #7 # int
137     movdl   R11, XMM1   # spill
13c     imull   R11, R10    # int
140     movl    [rsp + #52], R11    # spill
145     movl    R11, R8 # spill
148     addl    R11, #6 # int
14c     movdl   R10, XMM4   # spill
151     imull   R10, R11    # int
155     movl    [rsp + #56], R10    # spill
15a     movl    R10, R8 # spill
15d     addl    R10, #5 # int
161     movdl   R11, XMM6   # spill
166     imull   R11, R10    # int
16a     movl    [rsp + #60], R11    # spill
16f     movl    R11, R8 # spill
172     addl    R11, #4 # int
176     imull   RBX, R11    # int
17a     movl    R11, R8 # spill
17d     addl    R11, #3 # int
181     imull   RCX, R11    # int
185     movl    R10, R8 # spill
188     addl    R10, #2 # int
18c     imull   RDX, R10    # int
190     movl    R11, R8 # spill
193     incl    R11 # int
196     imull   R9, R11 # int
19a     addl    R9, [RSP + #32 (32-bit)]    # int
19f     addl    R9, RDX # int
1a2     addl    R9, RCX # int
1a5     addl    R9, RBX # int
1a8     addl    R9, [RSP + #60 (32-bit)]    # int
1ad     addl    R9, [RSP + #56 (32-bit)]    # int
1b2     addl    R9, [RSP + #52 (32-bit)]    # int
1b7     addl    R9, [RSP + #48 (32-bit)]    # int
1bc     movl    R10, R8 # spill
1bf     addl    R10, #9 # int
1c3     imull   R10, RSI    # int
1c7     addl    R10, R9 # int
1ca     addl    R10, RDI    # int
1cd     addl    R10, [RSP + #44 (32-bit)]   # int
1d2     movl    R11, R8 # spill
1d5     addl    R11, #12    # int
1d9     imull   R13, R11    # int
1dd     addl    R13, R10    # int
1e0     movl    R10, R8 # spill
1e3     addl    R10, #13    # int
1e7     imull   R10, [RSP + #40 (32-bit)]   # int
1ed     addl    R10, R13    # int
1f0     addl    RBP, R10    # int
1f3     addl    R14, RBP    # int
1f6     movl    R10, R8 # spill
1f9     addl    R10, #16    # int
1fd     cmpl    R10, #999999985
204     jl     B2   # loop end  P=1.000000 C=7419903.000000

Qui si osservano molti più "versamenti" e più accessi allo stack [RSP + ...]a causa del maggior numero di risultati intermedi che devono essere conservati.

La risposta alla domanda è quindi semplice: 2 * (i * i) è più veloce di 2 * i * i perché il JIT genera un codice assembly più ottimale per il primo caso.


Ma ovviamente è ovvio che né la prima né la seconda versione sono più veloci.d; il ciclo potrebbe davvero beneficiare della vettorizzazione, dato che qualsiasi CPU x86-64 ha almeno il supporto SSE2.

Quindi è un problema dell'ottimizzatore; come spesso accade, si srotola in modo troppo aggressivo e si dà la zappa sui piedi, perdendo nel contempo varie altre opportunità.

In effetti, le moderne CPU x86-64 suddividono ulteriormente le istruzioni in micro-op (µops) e, grazie a funzioni come la rinominazione dei registri, le cache dei µop e i buffer dei loop, l'ottimizzazione dei loop richiede molta più finezza di un semplice srotolamento per ottenere prestazioni ottimali. Secondo la guida all'ottimizzazione di Agner Fog:

Il guadagno di prestazioni dovuto alla cache µop può essere abbastanza
considerevole se la lunghezza media delle istruzioni è superiore a 4 byte.
I seguenti metodi per ottimizzare l'uso della cache µop possono essere considerati
essere presi in considerazione:

  • Assicurarsi che i cicli critici siano abbastanza piccoli da poter essere inseriti nella cache µop.
  • Allineare le voci di loop e le voci di funzione più critiche di 32.
  • Evitare lo srotolamento non necessario dei cicli.
  • Evitare le istruzioni che hanno un tempo di caricamento extra
    . . .

Per quanto riguarda i tempi di caricamento, anche l'istruzione L1D più veloce costa 4 cicli, un registro e un µop in più, quindi sì, anche pochi accessi alla memoria danneggiano le prestazioni nei loop stretti.

Ma torniamo all'opportunità della vettorizzazione: per vedere quanto può essere veloce, possiamo compilare un'applicazione C simile con GCC, che la vettorializza completamente (AVX2 è mostrato, SSE2 è simile)2:

  vmovdqa ymm0, YMMWORD PTR .LC0[rip]
  vmovdqa ymm3, YMMWORD PTR .LC1[rip]
  xor eax, eax
  vpxor xmm2, xmm2, xmm2
.L2:
  vpmulld ymm1, ymm0, ymm0
  inc eax
  vpaddd ymm0, ymm0, ymm3
  vpslld ymm1, ymm1, 1
  vpaddd ymm2, ymm2, ymm1
  cmp eax, 125000000      ; 8 calculations per iteration
  jne .L2
  vmovdqa xmm0, xmm2
  vextracti128 xmm2, ymm2, 1
  vpaddd xmm2, xmm0, xmm2
  vpsrldq xmm0, xmm2, 8
  vpaddd xmm0, xmm2, xmm0
  vpsrldq xmm1, xmm0, 4
  vpaddd xmm0, xmm0, xmm1
  vmovd eax, xmm0
  vzeroupper

Con tempi di esecuzione:

  • SSE: 0,24 s, o 2 volte più veloce.
  • AVX: 0,15 s, ovvero 3 volte più veloce.
  • AVX2: 0,08 s, ovvero 5 volte più veloce.

1Per ottenere l'output dell'assemblaggio generato da JIT, si deve ottenere una JVM di debug ed eseguirla con -XX:+PrintOptoAssembly

2La versione C viene compilata con l'opzione -fwrapv che consente a GCC di trattare l'overflow dei numeri interi firmati come un wrap-around a due complementi.

(Nota dell'editore: questa risposta è contraddetta dalle prove ottenute guardando l'asm, come mostrato da un'altra risposta. Si trattava di un'ipotesi supportata da alcuni esperimenti, ma si è rivelata non corretta).


Quando la moltiplicazione è 2 * (i * i), la JVM è in grado di fattorizzare la moltiplicazione per 2 dal ciclo, ottenendo questo codice equivalente ma più efficiente:

int n = 0;
for (int i = 0; i < 1000000000; i++) {
    n += i * i;
}
n *= 2;

ma quando la moltiplicazione è (2 * i) * ila JVM non lo ottimizza, poiché la moltiplicazione per una costante non è più subito prima del ciclo n += dell'addizione.

Ecco alcune ragioni per cui ritengo che questo sia il caso:

  • L'aggiunta di un if (n == 0) n = 1 all'inizio del ciclo fa sì che entrambe le versioni siano altrettanto efficienti, dal momento che la fattorizzazione della moltiplicazione non garantisce più che il risultato sarà lo stesso
  • La versione ottimizzata (con la fattorizzazione della moltiplicazione per 2) è veloce esattamente quanto la versione 2 * (i * i) versione

Ecco il codice di prova che ho utilizzato per trarre queste conclusioni:

public static void main(String[] args) {
    long fastVersion = 0;
    long slowVersion = 0;
    long optimizedVersion = 0;
    long modifiedFastVersion = 0;
    long modifiedSlowVersion = 0;

    for (int i = 0; i < 10; i++) {
        fastVersion += fastVersion();
        slowVersion += slowVersion();
        optimizedVersion += optimizedVersion();
        modifiedFastVersion += modifiedFastVersion();
        modifiedSlowVersion += modifiedSlowVersion();
    }

    System.out.println("Fast version: " + (double) fastVersion / 1000000000 + " s");
    System.out.println("Slow version: " + (double) slowVersion / 1000000000 + " s");
    System.out.println("Optimized version: " + (double) optimizedVersion / 1000000000 + " s");
    System.out.println("Modified fast version: " + (double) modifiedFastVersion / 1000000000 + " s");
    System.out.println("Modified slow version: " + (double) modifiedSlowVersion / 1000000000 + " s");
}

private static long fastVersion() {
    long startTime = System.nanoTime();
    int n = 0;
    for (int i = 0; i < 1000000000; i++) {
        n += 2 * (i * i);
    }
    return System.nanoTime() - startTime;
}

private static long slowVersion() {
    long startTime = System.nanoTime();
    int n = 0;
    for (int i = 0; i < 1000000000; i++) {
        n += 2 * i * i;
    }
    return System.nanoTime() - startTime;
}

private static long optimizedVersion() {
    long startTime = System.nanoTime();
    int n = 0;
    for (int i = 0; i < 1000000000; i++) {
        n += i * i;
    }
    n *= 2;
    return System.nanoTime() - startTime;
}

private static long modifiedFastVersion() {
    long startTime = System.nanoTime();
    int n = 0;
    for (int i = 0; i < 1000000000; i++) {
        if (n == 0) n = 1;
        n += 2 * (i * i);
    }
    return System.nanoTime() - startTime;
}

private static long modifiedSlowVersion() {
    long startTime = System.nanoTime();
    int n = 0;
    for (int i = 0; i < 1000000000; i++) {
        if (n == 0) n = 1;
        n += 2 * i * i;
    }
    return System.nanoTime() - startTime;
}

Ed ecco i risultati:

Fast version: 5.7274411 s
Slow version: 7.6190804 s
Optimized version: 5.1348007 s
Modified fast version: 7.1492705 s
Modified slow version: 7.2952668 s

Codici byte: https://cs.nyu.edu/courses/fall00/V22.0201-001/jvm2.html
Codici byte Visualizzatore: https://github.com/Konloch/bytecode-viewer

Sul mio JDK (Windows 10 64 bit, 1.8.0_65-b17) posso riprodurre e spiegare:

public static void main(String[] args) {
    int repeat = 10;
    long A = 0;
    long B = 0;
    for (int i = 0; i < repeat; i++) {
        A += test();
        B += testB();
    }

    System.out.println(A / repeat + " ms");
    System.out.println(B / repeat + " ms");
}

private static long test() {
    int n = 0;
    for (int i = 0; i < 1000; i++) {
        n += multi(i);
    }
    long startTime = System.currentTimeMillis();
    for (int i = 0; i < 1000000000; i++) {
        n += multi(i);
    }
    long ms = (System.currentTimeMillis() - startTime);
    System.out.println(ms + " ms A " + n);
    return ms;
}

private static long testB() {
    int n = 0;
    for (int i = 0; i < 1000; i++) {
        n += multiB(i);
    }
    long startTime = System.currentTimeMillis();
    for (int i = 0; i < 1000000000; i++) {
        n += multiB(i);
    }
    long ms = (System.currentTimeMillis() - startTime);
    System.out.println(ms + " ms B " + n);
    return ms;
}

private static int multiB(int i) {
    return 2 * (i * i);
}

private static int multi(int i) {
    return 2 * i * i;
}

Uscita:

...
405 ms A 785527736
327 ms B 785527736
404 ms A 785527736
329 ms B 785527736
404 ms A 785527736
328 ms B 785527736
404 ms A 785527736
328 ms B 785527736
410 ms
333 ms

Perché?
Il codice byte è questo:

 private static multiB(int arg0) { // 2 * (i * i)
     

     L1 {
         iconst_2
         iload0
         iload0
         imul
         imul
         ireturn
     }
     L2 {
     }
 }

 private static multi(int arg0) { // 2 * i * i
     

     L1 {
         iconst_2
         iload0
         imul
         iload0
         imul
         ireturn
     }
     L2 {
     }
 }

La differenza è che:
Con le parentesi (2 * (i * i)):

  • push const stack
  • spingere locale su pila
  • spingere locale su pila
  • moltiplica la parte superiore della pila
  • moltiplica la parte superiore della pila

Senza parentesi (2 * i * i):

  • spingere la pila const
  • spingere locale su pila
  • moltiplica la parte superiore della pila
  • spingere il locale sulla pila
  • moltiplica la parte superiore della pila

Caricare tutto sullo stack e poi lavorare a ritroso è più veloce che passare dal mettere sullo stack all'operare su di esso.

Se sei soddisfatto di quanto sopra, hai la possibilità di lasciare una recensione su ciò che ti ha colpito di questa notizia.



Utilizzate il nostro motore di ricerca

Ricerca
Generic filters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.