Skip to content

Qual è il modo più efficiente e nativo per creare un'immagine di una partizione di Windows?

Se trovi bug nel tuo codice o nel tuo lavoro, ricorda di testare sempre in un ambiente di test prima di applicare il codice al progetto finale.

Soluzione:

Qual è il modo più efficiente e nativo per creare un'immagine di una partizione di Windows?

Per la maggior parte degli utenti, l'acquisizione di un'immagine di una partizione di Windows tramite DISM(Win XP ≤ 7: ImageX) è in generale il metodo migliore e più efficiente, senza causare i problemi di configurazione troppo comuni con gli strumenti di terze parti.

  • Windows XP ≥ 10 ha sempre supportato nativamente l'imaging di partizioni e filesystem:
    • L'imaging della partizione System è leggermente diverso da quello delle altre partizioni, in quanto può essere eseguito solo da WinPE/WinRE.
    • Il whitepaper Windows Imaging File Format di Microsoft spiega il formato WIM, anche se è un po' datato.
      • WIM (W finestre IM età) può catturare un'intera partizione o singole cartelle/file
      • ESD (E lectronico S oftware D distribuzione) può catturare solo una partizione di sistema e deve usare /Compress:Recovery(l'algoritmo è ~33% più efficiente di /Compress:Max)
        • Windows ≥ 10: può essere utilizzato solo per PBR [P ush-B utton R eset] immagini esportate
          Windows ≤ 8.1: Solo un'installazione di Windows avviabile può essere acquisita come ESD
  • Tutte le WIM WinPE/WinRE hanno DISM inclusi al loro interno (Win XP ≤ 7: ImageX):
    • WinPE:Vinci dows P reinstallazione E ambiente
      (Supporto di avvio di Windows Setup: MAIUSCOLO+F10 per accedere al terminale)
    • WinRE:Win dows R ecovery E ambiente
      (WinRE è un'immagine di WinPE che contiene componenti opzionali WinPE aggiuntivi essenziali per il ripristino)

Annotazione:

  • Molti si sono opposti alla nomenclatura "immagine", con "immagine" [per Microsoft] è la terminologia corretta
    • Non è compito di un singolo individuo cambiare la nomenclatura di uno sviluppatore e se dovessi cambiare arbitrariamente e individualmente la nomenclatura, ciò creerebbe solo più confusione quando si fa riferimento a Microsoft Docs. [Windows' man pages]
  • Sebbene non sia in grado di indicare in modo definitivo alcun whitepaper specifico su Windows, la nomenclatura "immagine" di Windows deriva probabilmente dal modo in cui Windows viene definito dal punto di vista dell'assistenza, ovvero come "immagine", ed è per questo che DISM ha la dicitura /Online e /Image parametri:
    • Il servizio di assistenza alle immagini online si occupa di un %SystemDrive% mentre viene avviato
    • L'assistenza alle immagini offline si occupa di un'immagine non avviata su %SystemDrive%
    • La gestione delle immagini tratta l'argomento di questa risposta

Imaging:

(Mappatura cmdlet Powershell)

Specificare le esclusioni o le eccezioni creando un elemento WimScript.ini file di configurazione, con /ScratchDir è necessario in WinPE, poiché ha solo 32 MB di spazio. [temp] di spazio predefinito:

  1. In entrambi i casi Cattura o Appendice un'immagine:
    • Cattura immagine:
      # Windows ≥8: DISM
        Dism /Capture-Image /ImageFile:"Z:Base.wim" /CaptureDir:"C:" /Name:"Windows Backup" /Description:"Base Image 2020.08.29 @ 11:30" /Compress:Max /CheckIntegrity /Verify /ScratchDir:"Z:"
      
      # Windows XP ≤ 7: ImageX
        ImageX /Capture "C:" "Z:Base.esd" "Windows Backup" "Base Image 2020.08.29 @ 11:30" /Compress:Recovery /Check /Verify /ScratchDir:"Z:"
      
      • Modifica /Compress:Max a /Compress:Fast se non si salva l'immagine catturata su un SSD
      • Per gestire i vincoli di dimensione, le immagini possono essere suddivise in più file di sola lettura. .swm file tramite /Split-Image
    • Aggiungi immagine:
      # Windows ≥8: DISM
        Dism /Append-Image /ImageFile:"Z:Base.wim" /CaptureDir:"C:" /Name:"Windows Backup" /Description:"Base Image 2020.08.29 @ 11:30" /CheckIntegrity /Verify /ScratchDir:"Z:"
      
      # Windows XP ≤ 7: ImageX
        ImageX /Append "C:" "Z:Base.esd" "Windows Backup" "Base Image 2020.08.29 @ 11:30" /Compress:Recovery /Check /Verify /ScratchDir:"Z:"
      
      • La compressione è bloccata al valore impostato quando è stata acquisita l'immagine di base.
      • Gli indici individuali possono essere eliminati tramite /Delete-Image o esportati nella propria immagine tramite /Export-Image
  2. Applica immagine:
    # Windows ≥8: DISM
      Dism /Apply-Image /ImageFile:"Z:Base.wim" /Index:1 /ApplyDir:"C:" /CheckIntegrity /Verify /ScratchDir:"Z:"
    
    # Windows XP ≤ 7: ImageX
      ImageX /Apply "Z:Base.wim" 1 "C:" /Check /Verify /ScratchDir:"Z:"
    
    • Prima di applicare, ottenere le informazioni sull'immagine, assicurandosi che l'indice sia corretto [image] sia applicato:
      Dism /Get-ImageInfo /ImageFile:"Z:Base.wim"
      
    • Se si applica un'immagine del sistema operativo, prima di uscire da WinPE/WinRE è necessario eseguire quanto segue:
      • BIOS:
        BootRec /FixMBR && BootRec /FixBoot && BootRec /RebuildBCD
        
      • UEFI:
        ::# With existing bootable EFI partition:
            BootRec /FixMBR && BootRec /RebuildBCD
        
        ::# Without existing bootable EFI partition:
            ::# Create EFI directories and enter:
                MkDir "Y:EFIMicrosoftBoot"
                Cd /d "Y:EFIMicrosoftBoot"
        
            ::# Create EFI boot structure:
                BootRec /Fixboot
        
                ::# If Access Denied error occurs (C: is applied image):
                    BcdBoot C:Windows /s C: /f UEFI
        
            ::# Resolve any other boot issues:
                BootRec /FixMBR && BootRec /RebuildBCD
        

Accesso ai dati in un WIM o ESD:

  1. In sola lettura:

    1. Montare l'immagine:(come /ReadOnly)
      # Windows ≥8: DISM
        Dism /Mount-Image /ImageFile:"Z:Base.wim" /Index:2 /MountDir:"C:Mount" /Optimize /CheckIntegrity /ReadOnly
      
      # Windows XP ≤ 7: ImageX
        ImageX /Mount "Z:Base.wim" 2 "C:Mount" /Check
      
      • Al posto di questo, preferisco aprire il file .wim/.esd all'interno della GUI di 7zip
    2. Smonta l'immagine:(/discard modifiche)
      # Windows ≥8: DISM
        Dism /Unmount-Image /MountDir:"C:Mount" /CheckIntegrity /Discard
      
      # Windows XP ≤ 7: ImageX
        ImageX /Unmount "C:Mount"
      

  2. Apportare modifiche o aggiungere dati a un'immagine [index]:

    1. Monta l'immagine:
      # Windows ≥8: DISM
        Dism /Mount-Image /ImageFile:"Z:Base.wim" /Index:2 /MountDir:"C:Mount" /Optimize /CheckIntegrity
      
      # Windows XP ≤ 7: ImageX
        ImageX /MountRW "Z:Base.wim" 2 "C:Mount" /Check
      
    2. Smonta immagine:(/Commit modifiche)
      # Windows ≥8: DISM
        Dism /Unmount-Image /MountDir:"C:Mount" /CheckIntegrity /Commit
      
      # Windows XP ≤ 7: ImageX
        ImageX /Unmount "C:Mount" /Commit
      
      • Se si utilizza DISMper salvare le modifiche come una nuova immagine allegata, aggiungere /Append

Perché il metodo nativo è generalmente il metodo migliore per la maggior parte degli utenti?

  • Non sono necessari strumenti di imaging o supporti di avvio aggiuntivi, poiché il supporto è integrato in modo nativo in Windows.
  • Il suo impossibile che i WIM/ESD si corrompano, a patto che /CheckIntegrity(ImageX: /Check) & /Verify sono sempre utilizzati
  • Cattura e applicazione di un .wim/.esd non è la soluzione migliore per tutte le immagini [cloning] casi d'uso, ma lo è per la maggior parte:
    • Catturare un .wim/.esd richiede un supporto di memorizzazione per ospitare l'immagine catturata (partizione non sottoposta a imaging, unità USB, condivisione di rete, ecc.) che ha il duplice scopo di essere anche un'immagine di base di backup vera e propria
    • Ulteriori backup dell'immagine stessa partizione possono essere aggiunti all'immagine di base con un minimo di [relative] La dimensione dei file aumenta e, sebbene i dati di più partizioni possano essere aggiunti alla stessa immagine di base, i vantaggi della compressione intelligente offerti dalle WIM andrebbero persi.
  • I WIM/ESD sono formati di immagine a compressione intelligente e quindi efficienti dal punto di vista dell'archiviazione:
    • Solo i file modificati vengono aggiunti a un file .wim/.esd quando una nuova immagine [index] viene aggiunta ad essa; le immagini appena aggiunte utilizzano la stessa copia dei file invariati già contenuti nell'immagine dalla/e immagine/i precedente/i. (hash verificato) permettendo a un'immagine di rimanere piccola rispetto ai dati che contiene

      Esempio di immagine allegata:
      (nota Base.wim dimensione rispetto a ciascun indice contenuto e alla somma di tutti i dati in esso contenuti):

      PS $  Ls -File
      
            Directory: Z:WIM
      
              Mode                LastWriteTime            Length  Name
              ----                -------------            ------  ----
              -a----        2018.12.24 03:34:13   95,019,530,773B  Base.wim
              -a----        2016.06.14 22:32:36              568B  Dism.cmd
              -a----        2016.05.17 05:36:10               97B  WimScript.ini
      
      PS $  Dism /Get-ImageInfo /ImageFile:"Base.wim"
      
            Deployment Image Servicing and Management tool
            Version: 10.0.19041.329
      
              Details for image : Base.wim
      
              Index : 1
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1803: Base (Drivers Only)
                Size : 22,710,283,446 bytes
      
              Index : 2
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1803: Software Installed (No Customizations)
                Size : 45,591,850,754 bytes
      
              Index : 3
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1803: Software Installed (Customized)
                Size : 94,958,267,312 bytes
      
              Index : 4
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1803: Software Group 1 Installed (Customized)
                Size : 101,588,267,910 bytes
      
              Index : 5
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1803: Software Group 2 Installed (Customized)
                Size : 101,905,314,237 bytes
      
              Index : 6
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1809: Updated Applications
                Size : 114,959,954,040 bytes
      
      PS $  Dism /Get-ImageInfo /ImageFile:"Base.wim" /Index:1
      
            Deployment Image Servicing and Management tool
            Version: 10.0.19041.329
      
              Details for image : Base.wim
      
                Index : 1
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1803: Base (Drivers Only)
                Size : 22,710,283,446 bytes
                WIM Bootable : No
                Architecture : x64
                Hal : acpiapic
                Version : 10.0.17134
                ServicePack Build : 1
                ServicePack Level : 1
                Edition : Professional
                Installation : Client
                ProductType : WinNT
                ProductSuite : Terminal Server
                System Root : WINDOWS
                Directories : 24288
                Files : 112665
                Created : 2018.05.05 - 13:56:47
                Modified : 2018.05.05 - 13:56:47
                Languages : en-US (Default)
      
      PS $  Dism /Get-ImageInfo /ImageFile:"Base.wim" /Index:2
      
            Deployment Image Servicing and Management tool
            Version: 10.0.19041.329
      
              Details for image : Base.wim
      
                Index : 2
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1803: Software Installed (No Customizations)
                Size : 45,591,850,754 bytes
                WIM Bootable : No
                Architecture : x64
                Hal : acpiapic
                Version : 10.0.17134
                ServicePack Build : 1
                ServicePack Level : 1
                Edition : Professional
                Installation : Client
                ProductType : WinNT
                ProductSuite : Terminal Server
                System Root : WINDOWS
                Directories : 45803
                Files : 203058
                Created : 2018.05.06 - 01:55:47
                Modified : 2018.05.06 - 01:55:48
                Languages : en-US (Default)
      
      PS $  Dism /Get-ImageInfo /ImageFile:"Base.wim" /Index:3
      
            Deployment Image Servicing and Management tool
            Version: 10.0.19041.329
      
              Details for image : Base.wim
      
                Index : 3
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1803: Software Installed (Customized)
                Size : 94,958,267,312 bytes
                WIM Bootable : No
                Architecture : x64
                Hal : acpiapic
                Version : 10.0.17134
                ServicePack Build : 1
                ServicePack Level : 81
                Edition : Professional
                Installation : Client
                ProductType : WinNT
                ProductSuite : Terminal Server
                System Root : WINDOWS
                Directories : 62409
                Files : 350446
                Created : 2018.06.01 - 19:09:51
                Modified : 2018.06.19 - 21:26:18
                Languages : en-US (Default)
      
      PS $  Dism /Get-ImageInfo /ImageFile:"Base.wim" /Index:4
      
            Deployment Image Servicing and Management tool
            Version: 10.0.19041.329
      
              Details for image : Base.wim
      
                Index : 4
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1803: Software Group 1 Installed (Customized)
                Size : 101,588,267,910 bytes
                WIM Bootable : No
                Architecture : x64
                Hal : acpiapic
                Version : 10.0.17134
                ServicePack Build : 1
                ServicePack Level : 81
                Edition : Professional
                Installation : Client
                ProductType : WinNT
                ProductSuite : Terminal Server
                System Root : WINDOWS
                Directories : 61908
                Files : 346074
                Created : 2018.06.08 - 21:54:02
                Modified : 2018.06.19 - 21:26:18
                Languages : en-US (Default)
      
      PS $  Dism /Get-ImageInfo /ImageFile:"Base.wim" /Index:5
      
            Deployment Image Servicing and Management tool
            Version: 10.0.19041.329
      
              Details for image : Base.wim
      
                Index : 5
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1803: Software Group 2 Installed (Customized)
                Size : 101,905,314,237 bytes
                WIM Bootable : No
                Architecture : x64
                Hal : acpiapic
                Version : 10.0.17134
                ServicePack Build : 1
                ServicePack Level : 81
                Edition : Professional
                Installation : Client
                ProductType : WinNT
                ProductSuite : Terminal Server
                System Root : WINDOWS
                Directories : 76113
                Files : 423408
                Created : 2018.06.09 - 20:38:36
                Modified : 2018.06.19 - 21:26:18
                Languages : en-US (Default)
      
      PS $  Dism /Get-ImageInfo /ImageFile:"Base.wim" /Index:6
      
            Deployment Image Servicing and Management tool
            Version: 10.0.19041.329
      
              Details for image : Base.wim
      
                Index : 6
                Name : Alienware 18: Windows 10
                Description : v1809: Updated Applications
                Size : 114,959,954,040 bytes
                WIM Bootable : No
                Architecture : x64
                Hal : acpiapic
                Version : 10.0.17763
                ServicePack Build : 195
                ServicePack Level : 0
                Edition : Professional
                Installation : Client
                ProductType : WinNT
                ProductSuite : Terminal Server
                System Root : WINDOWS
                Directories : 87659
                Files : 452028
                Created : 2018.12.24 - 04:27:13
                Modified : 2018.12.24 - 04:27:15
                Languages : en-US (Default)
      


In che modo il metodo nativo differisce dal clonaggio convenzionale?

La grande maggioranza degli utenti di Windows non ha bisogno di immagini a livello di partizione o di disco:

  • Un'immagine convenzionale a livello di partizione o di disco (contiene l'offset, l'allineamento, la dimensione dei blocchi, ecc.):
    • Manca il supporto nativo per Windows e quindi richiede un supporto di avvio non standard. (supporto di avvio che non è WinPE/WinRE) e programmi di terze parti
    • Spesso manca la compressione per impostazione predefinita, uno dei principali vantaggi del formato immagine a compressione intelligente WIM/ESD
    • Blocca l'utente a quella specifica partizione o layout dell'unità (offset, allineamento, dimensione dei blocchi, ecc.)
    • Spesso non ha una verifica dei dati ed è quindi soggetto a corruzione dei dati.
  • DISM/ImageX crea un'immagine del filesystem, non un'immagine a livello di partizione o di disco:
    (Win ≥ XP utilizza NTFS come filesystem predefinito)
    • Quando si punta alla radice di una partizione [C:], DISM/ImageX cattura un'immagine di tutti i dati presenti in quella partizione, ma non della struttura della partizione/del disco stesso. (offset, allineamento, dimensione dei blocchi, ecc.), aggirando l'inconveniente creato da un'immagine convenzionale di partizione/disco, poiché solo i dati del filesystem sono contenuti in un'immagine di partizione/disco .wim/.esd..wim/.esd, consentendo l'applicazione a qualsiasi partizione, indipendentemente dalla differenza di dimensioni o dalla presenza di dati esistenti sulla partizione.

Quali sono i pro e i contro della versione nativa rispetto a quella di terze parti?

Gli strumenti di terze parti rientrano quasi sempre in una delle due categorie: basati su Linux o su Windows. DISM/ImageX/Powershell, molti dei quali comportano problemi di configurazione, e questi ultimi a volte comprendono sviluppatori che utilizzano formati di file immagine proprietari e ambienti di avvio personalizzati. (molti dei quali basati su Linux).

  • C'è un numero esiguo di messaggi su StackExchange (o Spiceworks) riguardanti i problemi di imaging derivanti dall'uso del sistema operativo nativo di Windows. DISM(Win XP ≤ 7: ImageX) Tuttavia, esistono migliaia di domande, risposte e commenti relativi a problemi derivanti da strumenti di imaging di terze parti:
    • Problema di clonazione di Windows (2.751 risultati)
      Problema di clonazione di Windows (3.838 risultati)
    • DISM:
      • Windows Dism /Capture-Image problema (60 risultati)
        Finestre Dism /Capture-Image problema (44 risultati)
      • Finestre Dism /Append-Image problema (20 risultati)
        Finestre Dism /Append-Image problema (12 risultati)
      • Finestre Dism /Apply-Image problema (85 risultati)
        Finestre Dism /Apply-Image problema (93 risultati)
    • ImageX:
      • Windows ImageX /Capture problema (19 risultati)
        Windows ImageX /Capture problema (20 risultati)
      • Finestre ImageX /Append problema (10 risultati)
        Finestre ImageX /Append problema (5 risultati)
      • Finestre ImageX /Apply problema (15 risultati)
        Finestre ImageX /Apply problema (12 risultati)
  • Ritengo inaccettabile che un utente Windows riceva il consiglio di utilizzare strumenti Linux per eseguire l'immagine di Windows, in quanto ciò è inefficiente e costringe l'utente a fare affidamento non solo su un ambiente di avvio non nativo non supportato da Windows, ma anche su un formato di immagine non supportato da Windows, entrambi i quali complicano eccessivamente l'imaging.

    Vi siete mai imbattuti in consigli che dicevano a un utente BSD o Linux di fare il boot su Windows o di usare Wine per il backup dei propri dati? Per esempio, ntfsclone (parte di ntfs-3g) è una popolare utility di Linux, con quanto segue dalla sua pagina man:

    Clonazione di Windows

    Se si desidera copiare, spostare o ripristinare una partizione di sistema o di avvio su un altro computer, su un disco diverso, su una partizione... o su un diverso offset del settore del disco, è necessario prestare molta attenzione.

    Di solito, Windows non è in grado di avviarsi a meno che non si copi, si sposti o si ripristini NTFS nella stessa partizione che inizia nello stesso settore sullo stesso tipo di disco con la stessa impostazione di cilindro legacy del BIOS che aveva la partizione e il disco originali.

    Il ntfsclone garantisce una copia esatta di NTFS, ma non risolve i problemi di avvio. Ciò è dovuto alla progettazione: ntfsclone è un'utilità per il filesystem, non per il sistema; il suo scopo è solo la clonazione di NTFS, non clonazione di Windows. Qui di seguito ntfsclone può essere usato come un blocco di costruzione molto veloce e affidabile per la clonazione di Windows ma [it] di per sé non è sufficiente.

I WIM/ESD non hanno questi problemi perché contengono solo informazioni sul filesystem. (file e directory) e non dati a livello di partizione/disco, consentendo di applicarli a qualsiasi partizione, indipendentemente dalla differenza di dimensione o dalla presenza di dati esistenti.

Pro nativi:

  • Le WIM/ESD sono supportate in modo nativo da tutte le edizioni di Windows ≥ XP
    • Le WIM/ESD sono versatili e possono essere acquisite, applicate o modificate all'avvio di WinPE (supporto di installazione di Windows), WinRE (Ripristino di Windows) o il sistema operativo
    • I WIM/ESD non richiedono strumenti o supporti di avvio aggiuntivi, poiché tutti gli strumenti necessari sono integrati in tutti e tre gli ambienti.
  • Le WIM/ESD sono formati di immagine a compressione intelligente, in grado di contenere più immagini, di backup o altro, all'interno di un singolo file immagine relativamente piccolo
  • Il suo impossibile che i WIM/ESD si corrompano, a condizione che /CheckIntegrity(ImageX: /Check) & /Verify sono sempre utilizzati
  • Le WIM/ESD possono essere distribuite in remoto tramite PXE, anche su una macchina senza un sistema operativo installato

Cons. nativo

  • Richiede un supporto di memorizzazione per l'immagine catturata (un'altra partizione, un'unità USB, una condivisione di rete, ecc.)
    • Se si salva l'immagine su un disco rigido meccanico, la compressione richiede più tempo, quindi se si desidera usare /Compress:Max o /Compress:Recoveryè più efficiente usare /Compress:Fast, esportando l'immagine in seguito con Max o Recovery
  • L'acquisizione, l'aggiunta, l'applicazione o l'esportazione di un'immagine richiede molte risorse.
    • Anche se /CheckIntegrity(ImageX: /Check) e Verify prolungano il tempo di elaborazione delle immagini, dovrebbero sempre essere utilizzati

Come si configurano le partizioni di sistema su una nuova unità per applicare un'immagine?

  1. Utilizzare DiskPart:(selezionare l'unità del sistema operativo a cui applicare l'immagine)
    Presuppone che non vengano conservati i dati sull'unità, in quanto clean cancella la tabella delle partizioni dell'unità
    DiskPart
    
    Lis Dis
    Sel Dis #
    Clean
    

    UEFI:

    Convert Gpt
    

  2. Crea partizione WinRE:(deve avere 320 MB liberi (WinRE.wim ha una dimensione di ~300MB)
    • BIOS:
      Cre Par Pri Offset=1024 Size=665 Id=27
      Format Quick Fs=NTFS Label=WinRE
      
    • UEFI:
      Cre Par Pri Offset=1024 Size=665 Id=de94bba4-06d1-4d40-a16a-bfd50179d6ac
      Format Quick Fs=NTFS Label=WinRE
      Gpt Attributes=0x8000000000000001
      

  3. Crea partizione di avvio:
    • BIOS:
      Cre Par Pri Size=100
      Format Quick Fs=NTFS Label=Boot
      Active
      
    • UEFI:
      Cre Par EFI Size=100
      Format Quick Fs=FAT32 Label=EFI
      Assign Letter=Y
      Cre Par Msr Size=16
      

  4. Crea partizione di sistema:
    • Il resto dell'unità come partizione di sistema:(se C: non può essere assegnata: cambiare 4 e 5 con un'altra lettera)
      BIOS:
      Cre Par Pri
      Format Quick Fs=NTFS Label=System
      Exit
      

      UEFI:

      Cre Par Pri Id=ebd0a0a2-b9e5-4433-87c0-68b6b72699c7
      Format Quick Fs=NTFS Label=System
      Assign Letter=C
      Exit
      
    • Partizioni aggiuntive dopo il valore [200GB] Partizione di sistema:
      Se si memorizzano le directory dei dati utente su una partizione diversa da C: (consigliato), la dimensione massima richiesta è di ~300GB(moltiplicare la dimensione desiderata per 1024: 200*1024=204800)
      BIOS:
      Cre Par Pri Size=204800
      Format Quick Fs=NTFS Label=System
      Exit
      

      UEFI:

      Cre Par Pri Size=204800 Id=ebd0a0a2-b9e5-4433-87c0-68b6b72699c7
      Format Quick Fs=NTFS Label=System
      Assign Letter=C
      Exit
      

  5. Risolvere eventuali problemi di avvio:(Una volta applicata l'immagine di sistema)
    BIOS:
    BootRec /FixMBR && BootRec /FixBoot && BootRec /RebuildBCD
    

    UEFI:

    ::# With existing bootable EFI partition:
        BootRec /FixMBR && BootRec /RebuildBCD
    
    ::# Without existing bootable EFI partition:
       ::# Create EFI directories and enter:
           MkDir "Y:EFIMicrosoftBoot"
           Cd /d "Y:EFIMicrosoftBoot"
    
       ::# Create EFI boot structure:
           BootRec /Fixboot
    
           ::# If Access Denied error occurs (C: is applied image):
               BcdBoot C:Windows /s C: /f UEFI
    
       ::# Resolve any other boot issues:
           BootRec /FixMBR && BootRec /RebuildBCD
    

  6. Rimuovere il mountpoint EFI (se applicabile) e riavviare
    UEFI:
    DiskPart
    
    Sel Vol Y
    Remove
    Exit
    

Qual è il modo più efficiente e nativo per creare un'immagine di una partizione Windows?

Non ce n'è più uno da quando Windows Backup è stato eliminato (probabilmente perché era un prodotto scadente).
(probabilmente perché si trattava di un prodotto scadente).

È rimasto solo DISM, ma esegue solo il backup dei file, non delle immagini delle partizioni.
Il suo nuovo
Immagini di aggiornamento flash completo (FFU)
di un'immagine settore per settore dell'intero disco, che sfortunatamente include anche i settori inutilizzati.
purtroppo include anche i settori inutilizzati, quindi non è affatto efficiente.

Perché il metodo nativo è generalmente il migliore per la maggior parte degli utenti?

Non lo è per Windows, come sopra. Microsoft ha lasciato il campo a favore di prodotti di
prodotti di terze parti.

In che modo il metodo nativo differisce dalla clonazione convenzionale?

DISM non esegue alcuna clonazione.

Quali sono i pro e i contro degli strumenti nativi rispetto a quelli di terze parti?

I vantaggi degli strumenti di terze parti sono che funzionano bene e in modo efficiente.
La maggior parte sono anche gratuiti.

I prodotti di esempio sono AOMEI Backupper, Clonezilla, Macrium Reflect,
EaseUS ToDo BackUp.
SI CONSIGLIA DI UTILIZZARE I PRODOTTI.

Nota storica: DISM è stato concepito da Microsoft decenni fa in una versione
versione antica di Windows (Vista), utilizzando il formato
Windows Imaging Format (WIM),
che è un formato di immagine del disco basato su file, usato soprattutto per la
distribuzione di software.
Per il backup, Microsoft ha creato Windows Backup, di cui una versione limitata è ancora disponibile in Windows 10.
versione limitata è ancora disponibile in Windows 10 come
"Backup e ripristino (Windows 7)", ma senza la problematica funzione di backup delle immagini.
di backup delle immagini. L'utilizzo di DISM come utility di backup è molto
non raccomandato.

valutazioni e recensioni

Ci piacerebbe che tu condividessi questo articolo se ti fosse stato utile.



Utilizzate il nostro motore di ricerca

Ricerca
Generic filters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.